CardioPreventariab.it
Associazione Silvia Procopio
Prevenzione malattie cardiovascolari
Reumatologia

Nell'era terapeutica attuale, il rischio di morte cardiaca improvvisa dopo sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento del segmento ST ( NSTE ACS ) non è stato caratterizzato completamente. ...


Le lineeguida raccomandano un intervento chirurgico di bypass aorto-coronarico ( CABG ) rispetto all’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) per la malattia multivasale e grave disfunzione sistolica ...


La prevenzione e il trattamento di successo della malattia coronarica e dell’ictus ha portato a un notevole aumento della longevità, con conseguente crescita della popolazione di anziani a rischio di ...


Nei pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ), gli stent medicati riducono le rivascolarizzazioni ripetute rispetto agli stent di metallo nudo, ma i loro effetti su mortalità e in ...


La sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR ) con la valvola SAPIEN 3 ha dimostrato buoni risultati clinici a 30 giorni nei pazienti con grave stenosi aortica che sono a rischio interme ...


L’uso off-label di protesi valvolari aortiche e polmonari per via transcatetere per l'impianto valve-in-valve in posizione tricuspidalica ( TVIV ) dentro le bioprotesi chirurgiche degenerate della val ...


Una ben sviluppata circolazione collaterale coronarica fornisce una potenziale fonte di afflusso di sangue nella malattia coronarica. Tuttavia, l'importanza prognostica e la rilevanza funzionale delle ...


L'obesità è un fattore di rischio per l'insufficienza cardiaca, ma è associata a più bassi livelli di frammento N-terminale del pro-peptide natriuretico cerebrale ( NT-proBNP ). Non è chiaro se il v ...


Gli stent coronarici bioassorbibili potrebbero migliorare gli esiti dei pazienti trattati con intervento coronarico percutaneo ( PCI ). Lo scaffold vascolare bioassorbibile a rilascio di Everolimus ...


L’aortopatia genetica è alla base degli aneurismi dell'aorta toracica ( TAA ) nei giovani adulti. La sopravvivenza comparativa e i predittori di esito negli aneurismi dell'aorta toracica non-sindrom ...


La sicurezza e l’efficacia a lungo termine degli stent a eluizione di Everolimus ( EES ) rispetto agli stent a rilascio di Sirolimus ( SES ) non sono note. Sono stati confrontati i risultati a 5 ann ...


Gli agenti spazzini dei radicali liberi non sono riusciti a migliorare i risultati dei pazienti, promuovendo il concetto che uno stress ossidativo clinicamente importante può essere mediato da meccani ...


L’ipotermia terapeutica attenua il danno da riperfusione nei sopravvissuti ad arresto cardiaco in stato comatoso. L'utilità della ipotermia terapeutica nei pazienti con ritmi iniziali non-defibrilla ...


La cardiomiopatia ipertrofica è la più comune malattia cardiovascolare genetica causata da mutazioni multiple di geni sarcomerici cardiaci. Il gradiente a riposo e inducibile con lo sforzo nel tratt ...


Nei pazienti con malattia coronarica che ricevono stent coronarici metallici a rilascio di farmaco, gli eventi avversi come il fallimento tardivo della lesione target possono essere correlati in parte ...