Cardiologia News & Farmaci

CardiologiaOnline.net

È stato studiato l'effetto modificante della doppia terapia antiaggregante ( DAPT ) sulla incidenza della trombosi dello stent a 3 anni nei pazienti randomizzati a E-ZES ( stent Endeavor a rilascio di ...


Si è ipotizzato che nei pazienti con malattia coronarica stabile e stenosi, l’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) effettuato sulla base della riserva di flusso frazionale ( FFR ) possa essere sup ...


La valvuloplastica aortica fetale può essere eseguita per grave stenosi aortica a metà gestazione nel tentativo di prevenire la progressione a sindrome del cuore sinistro ipoplasico ( HLHS ). Un sot ...


La terapia antiaggregante personalizzata dopo il test di funzione piastrinica non ha migliorato l’esito dopo stenting coronarico nello studio ARCTIC ( Assessment by a Double Randomization of a Convent ...


Il calcio nell'arteria coronarica ( CAC ), misurato mediante tomografia computerizzata ( CT ), ha forte valore predittivo per gli eventi incidenti di malattia cardiovascolare. Il punteggio standard ...


Uno studio ha esaminato le caratteristiche e gli esiti dei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata ( HFpEF ) e angina pectoris. L’angina pectoris è un predittore di eve ...


Uno studio ha esaminato l'uso continuativo del supporto circolatorio meccanico in pazienti con cardiomiopatia indotta da chemioterapia ( CCMP ) e per determinare gli esiti e la sopravvivenza in confro ...


È stato condotto uno studio per determinare l’influenza dei fattori modificabili legati allo stile di vita sul rischio di malattia cardiovascolare dopo trapianto di cellule ematopoietiche. I soprav ...


Sono disponibili dati limitati sulla prognosi a lungo termine o sulla analisi delle cause di morte tra i sopravvissuti di infarto miocardico acuto, a seconda che abbiano sviluppato o meno fibrillazion ...


C'è una relativa scarsità di studi che hanno avuto come obiettivo quello di indagare i meccanismi di sincope tra i pazienti con insufficienza cardiaca con defibrillatori impiantabili cardioverter, ed ...


I rischi e i benefici della doppia terapia antiaggregante a lungo termine rimangono non bene definiti. È stato condotto in 24 Centri clinici in Corea uno studio multicentrico, in aperto, di confron ...


Il sanguinamento è la complicanza più comune dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ) ed è associato ad un aumento di morbilità.L'incidenza di mortalità correlata al sanguinamento dopo intervento ...


La stenosi sottovalvolare aortica discreta è nota per la sua progressione emodinamica imprevedibile durante l'infanzia e per l’alto tasso di reintervento; tuttavia, i dati relativi all’età adulta sono ...


Pochissimi studi hanno misurato la penetranza della malattia e i fattori prognostici della cardiomiopatia di Chagas tra le persone asintomatiche infettate da Trypanosoma cruzi. È stato effettuato uno ...


Le anomalie nelle scansioni di risonanza magnetica sono comuni sia prima sia dopo l'intervento chirurgico per malattia cardiaca congenita nella prima infanzia. Uno studio ha valutato in modo prospetti ...


I rischi correlati alla partecipazione ad attività sportive per i pazienti con defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) non sono noti.Sono stati reclutati atleti con defibrillatore cardioverte ...


La dissezione aortica acuta è una condizione prevenibile pericolosa per la vita. Tuttavia, non ci sono studi basati sulla popolazione prospettici di incidenza o di esito per la comprensione dei fattor ...


I livelli basali di proteina C-reattiva ( CRP ) predicono gli eventi avversi cardiovascolari maggiori ( MACE: morte, infarto miocardico, ictus, rivascolarizzazione coronarica e ricovero per angina ins ...


La miocardite attiva è caratterizzata da grande eterogeneità della presentazione clinica e dell’evoluzione. Uno studio ha descritto le caratteristiche e l'evoluzione a lungo termine di un ampio campio ...


L'infiammazione è correlata ad eventi cardiovascolari avversi, ma la sua associazione con la morte cardiaca improvvisa è tema controverso. Soggetti molto anziani, che sono particolarmente a rischio di ...


In alcuni studi, uno stretto controllo glicemico con Insulina ha migliorato gli esiti negli adulti che si dovevano sottoporre a chirurgia cardiaca, ma tali benefici non sono stati dimostrati in bambin ...


Precedenti studi hanno indicato che una maggiore durata del complesso QRS nel tracciato ECG è correlata al rischio di morte per tutte le cause. Tuttavia, l'associazione tra durata del QRS con il ris ...


Fino al 25% dei pazienti con malattia di Kawasaki non-trattata e il 5% di quelli trattati con immunoglobuline per via endovenosa svilupperanno aneurismi coronarici. Aneurismi persistenti possono rim ...


Il convenzionale intervento di innesto di bypass coronarico eseguito con l'uso del bypass cardiopolmonare è un trattamento ben validato per i pazienti con cardiopatia ischemica. L’intervento di byp ...


Non è stato creato nessun punteggio di rischio semplificato per predire la mortalità a lungo termine dopo intervento di innesto di by-pass coronarico. Il New York State Cardiac Surgery Reporting Sy ...


La sicurezza dei dispositivi di controllo elettronici è stata messa in discussione. Uno studio ha analizzto in dettaglio i casi di perdita di coscienza associata all’impiego di tali dispositivi. ...


Il beneficio dell’uso di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) per la prevenzione primaria di eventi cardiovascolari è relativamente piccolo in individui con e senza diabete mellito, e tale beneficio po ...


Uno studio osservazionale ha tentato di identificare gli elementi che possono definire le caratteristiche cliniche ( diagnosi, cura, complicazione e prognosi ) della cardiomiopatia di Takotsubo con l’ ...


La sicurezza relativa di stent medicati e stent di metallo nudo, soprattutto per quanto riguarda la trombosi dello stent, continua ad essere oggetto di discussione. Vista la bassa frequenza genera ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer