Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
XagenaNewsletter

Risultati a lungo termine di aneurisma dell'aorta addominale


Studi randomizzati e studi osservazionali hanno dimostrato che la morbilità e la mortalità perioperatoria sono inferiori con la riparazione endovascolare dell’aneurisma dell'aorta addominale che con la riparazione a cielo aperto, ma il beneficio di sopravvivenza non è sostenuto. Inoltre, sono state espresse preoccupazioni circa il rischio a lungo termine di rottura dell'aneurisma o la necessità di reintervento dopo la riparazione endovascolare.

Sono state valutate la sopravvivenza perioperatoria e a lungo termine, i reinterventi e le complicanze dopo trattamento endovascolare rispetto a riparazione a cielo aperto dell’aneurisma aortico addominale in coorti abbinate per punteggio di propensione di beneficiari di Medicare, sottoposti a riparazione durante il periodo dal 2001 al 2008 e seguiti fino al 2009.

Sono state identificate 39.966 coppie appaiate di pazienti che avevano subito la riparazione a cielo aperto o la riparazione endovascolare.

La mortalità perioperatoria complessiva è stata dell’1.6% con la riparazione endovascolare rispetto al 5.2% con la riparazione a cielo aperto ( P minore di 0.001 ).

Dal 2001 al 2008, la mortalità perioperatoria è diminuita di 0.8 punti percentuali tra i pazienti sottoposti a trattamento endovascolare ( P=0.001 ) e di 0.6 punti percentuali tra i pazienti sottoposti a riparazione a cielo aperto ( P=0.01 ).

Il tasso di conversione da riparazione endovascolare a riparazione in aperto è sceso dal 2.2% del 2001 allo 0.3% nel 2008 ( P minore di 0.001 ).

Il tasso di sopravvivenza era significativamente maggiore dopo trattamento endovascolare che dopo riparazione a cielo aperto per i primi 3 anni di follow-up, dopo di che i tassi di sopravvivenza sono stati simili.

Negli 8 anni di follow-up, gli interventi relativi alla gestione dell'aneurisma o delle sue complicanze sono stati più comuni dopo la riparazione endovascolare, mentre gli interventi per complicazioni legate alla laparotomia sono stati più comuni dopo la riparazione in aperto.
La rottura dell'aneurisma si è verificata nel 5.4% dei pazienti dopo trattamento endovascolare rispetto all’1.4% dei pazienti dopo riparazione a cielo aperto durante gli 8 anni di osservazione ( P minore di 0.001 ).

Il tasso totale di reinterventi a 2 anni dopo trattamento endovascolare è diminuito nel corso del tempo ( dal 10.4% tra i pazienti sottoposti a procedure nel 2001 al 9.1% tra i pazienti sottoposti a procedure nel 2007 ).

In conclusione, la riparazione endovascolare dell’aneurisma dell'aorta addominale, rispetto alla riparazione a cielo aperto, è risultata associata a un sostanziale vantaggio di sopravvivenza precoce che è gradualmente diminuito nel tempo.
Il tasso di rottura tardiva era significativamente più alto dopo la riparazione endovascolare che dopo la riparazione a cielo aperto.
I risultati della riparazione endovascolare sono migliorati nel corso del tempo. ( Xagena2015 )

Schermerhorn ML et al, N Engl J Med 2015; 373: 328-338

Cardio2015 Chiru2015



Indietro