52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Pericardite, valutazione e trattamento


La pericardite è la forma più comune di malattia pericardica e una causa relativamente comune di dolore toracico.
L'obiettivo di uno studio è stato quello di analizzare le evidenze pubblicate su cause, diagnosi, terapia, prevenzione e prognosi della pericardite.

Dopo la revisione della letteratura, sono stati inclusi nell’analisi 30 studi, di cui 5 meta-analisi, 10 studi clinici randomizzati, e 16 studi di coorte, per un totale di 7569 pazienti adulti.

L'eziologia della pericardite può essere infettiva ( ad esempio, virale o batterica ) o non-infettiva ( ad esempio, malattie sistemiche infiammatorie, tumori e lesioni cardiache ).

La tubercolosi è una delle principali cause di pericardite nei Paesi in via di sviluppo, ma rappresenta meno del 5% dei casi nei Paesi sviluppati, dove la causa idiopatica, e le presunte cause virali sono responsabili dell’80-90% dei casi.

La diagnosi si basa su criteri clinici, tra cui dolore toracico, sfregamento pericardico, modificazioni elettrocardiografiche e versamento pericardico.
Alcune caratteristiche alla presentazione ( temperatura corporea superiore a 38°C, decorso subacuto, ampio versamento o tamponamento, e il fallimento della terapia con farmaci anti-infiammatori non-steroidei [ FANS ] ) stanno ad indicare una prognosi meno favorevole e identificano i pazienti che necessitano di ricovero ospedaliero.

Il più comune trattamento per la pericardite idiopatica e la pericardite virale in Nord America e in Europa si basa sui farmaci antinfiammatori.
L’aggiunta di Colchicina può migliorare l'episodio iniziale ed è associata a più bassi tassi di recidiva di circa il 50%.
I corticosteroidi sono una terapia di seconda linea per coloro che non rispondono, sono intolleranti o hanno controindicazioni ai farmaci antinfiammatori e alla Colchicina.
Le recidive possono verificarsi nel 30% dei pazienti senza terapia preventiva.

In conclusione, la pericardite è la forma più comune di malattia pericardica in tutto il mondo e può ripresentarsi in un terzo dei pazienti che presentano una pericardite idiopatica o virale.
Un appropriato triage e il trattamento con i farmaci antinfiammatori non-steroidei possono ridurre i tassi di riammissione ospedaliera a causa della malattia.
Il trattamento con Colchicina può ridurre i tassi di recidiva. ( Xagena2015 )

Imazio M et al, JAMA 2015; 314: 1498-1506

Cardio2015 Inf2015 Farma2015


Indietro