52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Riparazione a cielo aperto versus riparazione endovascolare dell'aneurisma dell'aorta addominale


La riparazione endovascolare elettiva di un aneurisma dell'aorta addominale determina una mortalità perioperatoria inferiore rispetto alla riparazione tradizionale a cielo aperto, ma dopo 4 anni questo vantaggio di sopravvivenza non è stato osservato; inoltre, i risultati di due studi europei hanno mostrato esiti peggiori a lungo termine con la riparazione endovascolare rispetto alla riparazione a cielo aperto.
I risultati a lungo termine di uno studio condotto più di un decennio fa per confrontare la riparazione endovascolare con la riparazione a cielo aperto sono sconosciuti.

Sono stati assegnati a caso i pazienti con aneurisma aortico addominale asintomatico alla riparazione endovascolare o alla riparazione a cielo aperto dell'aneurisma. T
utti i pazienti erano candidati a entrambe le procedure.

I pazienti sono stati seguiti fino a 14 anni.

In totale 881 pazienti sono stati sottoposti a randomizzazione: 444 sono stati assegnati alla riparazione endovascolare e 437 alla riparazione a cielo aperto.

L'esito primario era la mortalità per tutte le cause.

In totale 302 pazienti ( 68.0% ) nel gruppo di riparazione endovascolare e 306 ( 70.0% ) nel gruppo di riparazione a cielo aperto sono deceduti ( hazard ratio, HR=0.96 ).

Durante i primi 4 anni di follow-up, la sopravvivenza globale è sembrata essere più alta con la riparazione endovascolare rispetto alla riparazione a cielo aperto; dall'anno 4 all'anno 8, la sopravvivenza globale è stata più alta nel gruppo di riparazione a cielo aperto; e dopo 8 anni, la sopravvivenza globale è stata ancora una volta più alta nel gruppo di riparazione endovascolare ( hazard ratio per la mortalità, 0.94 ).

Nessuna di queste tendenze è stata significativa.

Ci sono stati 12 decessi correlati all'aneurisma ( 2.7% ) nel gruppo di riparazione endovascolare e 16 ( 3.7% ) nel gruppo di riparazione a cielo aperto ( differenza tra i gruppi, -1.0 punti percentuali ); la maggior parte dei decessi si è verificata durante il periodo perioperatorio.

La rottura dell'aneurisma si è verificata in 7 pazienti ( 1.6% ) nel gruppo di riparazione endovascolare e la rottura di un aneurisma toracico si è verificata in 1 paziente ( 0.2% ) nel gruppo di riparazione a cielo aperto ( differenza tra i gruppi 1.3 punti percentuali ).

La morte per malattia polmonare ostruttiva cronica è stata di poco superiore al 50% più comune con la riparazione a cielo aperto ( 5.4% dei pazienti nel gruppo riparazione endovascolare e 8.2% nel gruppo riparazione a cielo aperto sono deceduti per malattia polmonare ostruttiva cronica; differenza tra gruppi, -2.8 punti percentuali ).


Più pazienti nel gruppo di riparazione endovascolare sono stati sottoposti a procedure secondarie.

La sopravvivenza globale a lungo termine è stata simile tra i pazienti sottoposti a riparazione endovascolare e quelli sottoposti a riparazione a cielo aperto.
Una differenza tra i gruppi è stata osservata nel numero di pazienti sottoposti a procedure terapeutiche secondarie.
I risultati non sono stati coerenti con i risultati di prestazioni peggiori della riparazione endovascolare rispetto alla sopravvivenza a lungo termine che era stata osservata nei due studi europei. ( Xagena2019 )

Lederle FA et al, N Engl J Med 2019; 380: 2126-2135

Cardio2019 Chiru2019



Indietro